Rubrica: Sei Sicuro di Essere al Sicuro? – Parte 4. La Cronologia

Nelle precedenti rubriche del lunedì abbiamo parlato di:

Mister Tuty

Oggi affronterò un argomento abbastanza semplice, richiesto da tanta gente. Riguarda la gestione della cronologia di navigazione in internet.

Ultimamente Mister Guido vi ha illustrato la modalità su come veniamo controllati nella nostra navigazione attraverso i cookies (vedi articolo I cookies), bene, esiste anche un’altra modalità molto più evidente e visibile a tutti, si tratta della cronologia di navigazione.

Molto banalmente, accade che tutti i siti web e quindi le varie pagine che visitate, vengono meticolosamente registrate in un archivio visibile e facilmente consultabile e per fortuna gestibile da tutti senza avere approfondite conoscenze informatiche.

A COSA SERVE LA CRONOLOGIA?

La cronologia ha essenzialmente due scopi, uno è quello di consentire all’utente di andare a cercare a ritroso nel tempo un sito web che avete visitato, ma che non si ricorda con esattezza il percorso esatto. Un altro scopo è quello di far conoscere inconsapevolmente alle altre persone le tue preferenze di navigazione e questo può esser fatto sia in locale, cioè accedendo direttamente alla tastiera del tuo PC, sia via internet tramite appositi virus specifici, tra l’altro neanche tanto complessi.

In definitiva la cronologia potrebbe rappresentare un bel problema di privacy.

DOVE GESTIAMO LA NOSTRA CRONOLOGIA DI NAVIGAZIONE?

CHROME

versione 83.0.4103.61

Clicchiamo nei soliti tre puntini in alto a destra presenti sul nostro browser Chrome, quindi cliccate su “Cronologia” e di nuovo su “cronologia” nel menu a tendina che apparirà.

Oppure in modo più rapido, su una qualsiasi pagina internet potete digitare la combinazione dei tasti Ctrl+H (come utilizzare le combinazioni di tasti lo approfondiremo in apposito articolo). Per il momento, basta tenere premuto il tasto Ctrl posto a sinistra in basso nella tastiera e premere il tasto H in contemporanea.

Il risultato che si otterrà con entrambi i sistemi sarà la visualizzazione di una pagina simile a questa se non per il fatto che chiaramente voi vedrete i siti web che avete esplorato.

Come noterete dall’immagine, potete eseguire diverse operazioni, ad esempio eliminare il singolo sito web o l’intera cronologia. Analizziamo quest’ultima ipotesi.


ELIMINARE L’INTERA CRONOLOGIA

Cliccate sulla voce a sinistra “Cancella dati di navigazione”, vi si presenterà una schermata simile alla seguente:

Le modalità sono di due tipi come potete notare in alto, “Base” e “Avanzate”.

Il termine stesso ne identifica l’utilizzo, basta sapere che se si seleziona la prima modalità verrà eseguita una pulizia poco approfondita e quindi alcune informazioni personali potrebbero restare comunque visibili, la seconda invece è molto profonda e se eseguita eliminerà totalmente tutti i dati di navigazione.

Come potete notare a sinistra sono presenti delle caselle di spunta che vi permettono di scegliere se interessare quella voce all’eliminazione o meno.

Altra possibilità di scelta è quella temporale, cioè se si vogliono cancellare i dati di navigazione dell’ultima ora e così via, oppure tutti sin dal primo utilizzo del browser.

Dopo aver deciso quale funzionalità utilizzare, si può procedere cliccando sul pulsante “Cancella dati”.

ATTENZIONE!

Una delle caselle di scelta riguarda le password che avete man mano memorizzato nel browser durante la navigazione, quindi se volete lasciarle memorizzate, allora dovete deselezionare la casella di scelta come riportato in immagine.

Vi ricordo che ho già descritto in apposito articolo, come andare a recuperare le password memorizzate nel browser (leggi articolo Rubrica: Sei Sicuro di Essere al Sicuro? – Parte 2. Le Password)

Bene, dopo aver controllato tutte le impostazioni ed eventualmente conservate le password che ci interessano, potete procedere all’eliminazione della cronologia.


Da questo momento in poi, le vostre abitudini di navigazione non sono più visibili, almeno fino a questo dato momento di pulizia.

Resta inteso che appena inizierete nuovamente a navigare, il browser comincerà a memorizzare la vostra navigazione.

Le stesse operazioni, anche se con modalità diverse, si possono certamente eseguire anche su altri browser come Firefox, Edge, Opera, ecc… e naturalmente anche sugli smartphone, ma questi saranno argomenti che andremo a sviluppare su altri articoli.

Tra l’altro i browser saranno nel frattempo soggetti ad aggiornamenti e quindi acquisiranno nuove funzionalità da analizzare e sviluppare.

Come sempre, se hai notato un errore nell’esemplificazione sopra effettuata, puoi scrivermi usando il modulo contatti.

Disclaimer (dichiarazione di esclusione di responsabilità)
Non si è responsabili delle operazioni eseguite dall’utente in seguito alla lettura di quest’articolo. L’utente si assume la responsabilità delle operazioni che andrà ad eseguire sul proprio personal computer.